L' Universo Sothys

Mitologia

La leggenda. Sothys era il nome che gli antichi egizi avevano dato a una stella dalla luce abbagliante; questa stella era apparsa agli occhi degli abitanti della terra dei faraoni come un supremo gioiello. Gli uomini erano affascinati dal suo splendore e dalla sua bellezza. In una notte celeste Saturno incontrò la giovane stella Sothys; neanche Venere era mai apparsa di una tale bellezza. L’incontro fu talmente folgorante che la passione ardente, nel cuore di Saturno, sconvolse il ritmo regolare della vita degli astri celesti. Neppur Venere, morsa dalla gelosia, poteva sopportare la vista di tale bellezza e così fece di tutto per farla sprofondare nella notte: ella precipitò dal cielo e sparì. Le lacrime di Saturno non cessarono per quaranta giorni e quaranta notti, indondando la Terra. Fu così che, per secoli, il mondo non seppe più nulla di Sothys fino a quando un giorno riapparve, per donare alla Terra il suo segreto: si sarebbe dedicata alla Donna per preservarne bellezza e fortuna. In suo onore, gli uomini fecero di lei una dea.